Castello di Gallico
location_cityArchitetture

Castello di Gallico

Il Castello di Gallico, con le sue cinque torri di pietra e mattoni rossi, è un bellissimo esemplare di azienda agricola fortificata

Asciano
La sua mole imponente si erge solitaria sull'altopiano delle crete nel Comune di Asciano, poco distante dal villaggio di Montecalvoli, alle cui vicende e proprietari è stato legato nel tempo.
La famiglia senese dei Tolomei, acquistò il Castello di Gallico nel 1319, e verso la fine del secolo ampliò una torre già esistente per custodirvi i prodotti della terra, nel tempo la trasformò in un castello-grancia.
I Griffoli, ricchi mercanti di seta di Montepulciano, lo acquistarono nella prima metà del 1400 e la Repubblica senese li obbligò a tenervi una guarnigione di soldati a difesa di quello che costituiva un importante avamposto strategico.
Passato attraverso vari proprietari, venne verso la fine del 1700 donato allo Spedale di Santa Maria della Scala di Siena, restituito in seguito alla famiglia Vallesi e, all'inizio del 1800, per eredità passò alla famiglia Terrosi e poi, nella prima metà di questo secolo, alla famiglia Fei e ai Biagini di Monte S.Savino.
Di recente, dopo l'acqusto da parte di un noto impresario romano, è stato restaurato con perizia e recintato, cosicché, sfortunatamente, ora si può ammirare solo da lontano.

Asciano
Asciano sorge su un'altura dell'alta valle del fiume Ombrone
Il paese di Asciano si trova al centro delle Crete Senesi, area che si estende a Sud -est di Siena. Di origine medievale, Asciano conserva ad oggi numerosi luoghi di interesse, tra i quali: la Collegiata di Sant'Agata, la Chiesa di Sant'Agostino, la Piazza del Grano con il Palazzo del Podestà, il museo Civico Archeologico e d'Arte Sacra Palazzo Corboli e il Museo Cassioli. ...
Approfondiscikeyboard_backspace