spaRelax e benessere

Terme di Petriolo

Nelle Terre di Siena, benessere e relax a due passi dalle riserve naturali

Terme di Petriolo

Le Terme di Petriolo già conosciute fin dall’epoca romana, sono immerse nel verde delle colline tra la Val di Merse e la Maremma: un paesaggio naturale che offre tante occasioni anche per lunghe escursioni, trekking e visite alle oasi naturalistiche, come nella vicina Riserva Naturale del Basso Merse.

Le acque termali dei Bagni di Petriolo sgorgano ad una temperatura di 43°C lungo un tratto del fiume Farma e si caratterizzano per la presenza di idrogeno solforato, un’acqua ricca di sali e ipertermale, dalle molteplici proprietà terapeutiche.

Il complesso Termale Bagni di Petriolo ha come servizi le piscine termali terapeutiche, un moderno Centro Benessere e le cure convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale di Fanghi, Bagni e Inalazioni.

Conosciute già intorno al 1200, per i benefici curativi delle sorgenti, erano molto frequentate da personaggi illustri tra cui i componenti della famiglia dei Medici, uomini di grande prestigio religioso quali il papa e cardinali e dai nobili, non solo del territorio senese. Erano infatti frequentatori dei Bagni di Petriolo anche i Malatesta di Pesaro, il Duca di Urbino Federico III di Montefeltro e i Gonzaga da Mantova.

In questa zona, lontana dal turismo di massa, offre tanti spunti per giornate all'insegna del sole, della natura e dei bagni termali in tutta la tranquillità. 

Nelle immediate vicinanze si possono scoprire le incredibili ricchezze della Val di Merse. La leggendaria Abbazia di San Galgano, a pochi chilometri dalle Terme, il centro storico di Monticiano, di Murlo e Civitella Paganico, sono borghi che racchiudono gioielli storico-artistici di grande valore.

www.termepetriolo.it

Monticiano
Nelle immediate vicinanze dell' abbazia di San Galgano e le terme medievali di Petriolo
Il Comune di Monticiano abbraccia un territorio integro e selvaggio, aspro e ospitale allo stesso tempo. I boschi che lo circondano sono ricchi di querce e castagni secolari. Si trova su una collina che sovrasta il corso del fiume Merse, a poca distanza dal complesso abbaziale di San Galgano, tra l’altro raggiungibile con una magnifica passeggiata. ...
Approfondiscikeyboard_backspace