Perseo con la testa di Medusa, Benvenuto Cellini
Monumenti

Benvenuto Cellini, Perseo con la testa di Medusa

Una delle statue più famose di Piazza della Signoria a Firenze

Piazza della Signoria

In piazza della Signoria, sotto la Loggia dei Lanzi, si ha uno dei più notevoli esempi della scultura manierista italiana. Benvenuto Cellini, uno dei più grandi orafi del Rinascimento, ha creato quest'opera sotto commissione di Cosimo I de' Medici nel 1545.

Il soggetto è Perseo, che sul corpo di Medusa trionfante mostra la testa appena decaputaat del mostro e nell'altra mano tiene la spada. Il significato della statua è politico, essa rappresenta il potere del Duca che ha dato un taglio alla repubblica. La Medusa rappresenta appunto l'esperienza repubblicana e i serpenti che escono dal suo corpo simboleggiano le discordie che hanno da sempre colpito la democrazia.

La scultura bronzea è ricca di dettagli che la rendono unica, come vuole la mitologia l'eroe ha con se i sandali alati per la velocità, la sacca magica per riporci la testa e l'elmo dell'invisibilità. La fama della statua nella storia dell'arte è data anche dalla fusione fusione che il Cellini attuò. Il lavoro fu molto complesso sia per creare un fuoco a temperatura adatta sia per l'insufficienza dello stagno e per un principio di incendio della bottega. Una volta raffreddata, fusa in un solo getto, poi ebbe bisogno di uan lunga operazione di rinettatura che durò dal 1549 al 1554, anno in cui poi fu presentata in piazza.




 

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace