Versilia, località Querceta - Seravezza
Quartieri, strade e piazze

Alla scoperta di Querceta, uno splendido abitato della provincia di Lucca

Un posto che offre l'azzurro mare della Versilia e molte tradizioni fra cui il Palio dei Micci

Seravezza

La piccola frazione, fa parte insieme ai paesi di Pozzi e Ripa, del comune di Seravezza nel centro della Versilia.

 

Il territorio ha avuto numerose trasformazioni nel corso dei secoli: in epoca romana faceva parte del reticolato di centuriazione, nel medioevo vi sorgeva il borgo di Brancagliano distrutto prima dai Lucchesi nel XII secolo e in modo definitivo due secoli più tardi. Nel 1600 il luogo era ricoperto da boschi di querce e da terreni coltivati a grano.

 

Si narra che un pellegrino francese, di ritorno da un santuario di Ancona, abbia lasciato nella zona di Querceta un'immagine della Madonna Lauretana intorno alla quale i consiglieri della frazione decisero di costruire una chiesa dedicata a Santa Maria Laurentana.

 

Il luogo è anche ricco di molte tradizioni. Una in particolare è il palio dei Micci (che nel dialetto locale significa asini). Lo spettacolo venne organizzato per la prima volta nel 1956 con lo scopo di dare maggiore risalto ai festeggiamenti del patrono San Giuseppe. Si tratta di una manifestazione che doveva essere negli intenti dell'epoca la copia satirica del palio di Siena ma che però fin dalla seconda edizione si caratterizzò come manifestazione storico-folkloristica finalizzata a far rivivere la storia e le leggende del luogo.

 

 

 

 

Seravezza
La porta di accesso alle Alpi Apuane
Corvaia e Vallecchia: sono questi i nomi delle due famiglie nobiliari che più influirono sulla storia medioevale di Seravezza. Anche se, va specificato, la storia del comune della Versilia affonda le sue radici nel tempo, a partire dall’epoca romana quando, cioè, tutta la zona fu fatta oggetto di una radicale opera di bonifica. ...
Approfondiscikeyboard_backspace