Luoghi di culto

La Basilica di San Miniato a Monte a Firenze

Il capolavoro del romanico fiorentino domina dall'alto la città

Firenze

La Basilica di San Minato al Monte a Firenze si trova sopra Piazzale Michelangelo, in uno dei punti più alti della città da cui si gode di un panorama meraviglioso sul centro storico. La Basilica, edificata tra l’XI e il XIII secolo, è un capolavoro del romanico fiorentino: splendida la facciata di marmo bianco e verde, con il mosaico al centro raffigurante San Miniato, la Vergine e Cristo.

Sono presenti in più parti della chiesa, anche in cima alla facciata, raffigurazioni dell’aquila con il torsello, simbolo dell’arte di Calimala, che finanziò la costruzione di questa chiesa sul punto in cui si trovava un piccolo oratorio dedicato al martire cristiano Miniato. San Miniato infatti, seconda la leggenda, fu decapitato sulle rive del fiume Arno e con la propria testa nelle mani sarebbe andato a morire sulla sommità del colle: in questo luogo fu eretto un oratorio, ricostruito in chiesa nel 1018.

 
San Miniato al Monte - Credit: Kotomi_

All’interno della chiesa si trova un meraviglioso pavimento di marmo, con la raffigurazione dello zodiaco e una cripta sottostante, dove si ammirano curiosi capitelli romanici.
L’interno conserva opere di grande valore, come la Cappella del Crocifisso di Michelozzo, con le volte in terracotta invetriata di Luca della Robbia, e la Cappella del Cardinale del Portogallo, ugualmente decorata da Luca, forse anche Andrea della Robbia e da Alessio Baldovinetti, mentre nella sagrestia si possono ammirare gli affreschi sulla vita di San Benedetto di Spinello Aretino.

Info: sanminiatoalmonte.it

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace