Monti Pisani, la Valle delle Fonti
???.icon?????????

La Valle delle Fonti

Sentieri per scoprire i Monti Pisani

San Giuliano Terme

Sul versante sud-ovest dei Monti Pisani, si innalza una valle in mezzo a territori bonificati che sovrasta il paese di Asciano, frazione del comune di San Giuliano Terme, ovvero la Valle delle Fonti. Una stretta vallata racchiusa tra il Monte Mirteto e il Monte di Costa Grandie, percorsa dal torrente Zambra che raccoglie le acque delle numerose scaturigini presenti sulle pendici.

 

Il nome dell'area, la morfologia e la notevole importanza è data dalla presenza dell'acqua: dalle falde più profonde vengono acque purissime, apprezzate sin da epoche antiche per la leggerezza e la bontà. La maggior parte delle sorgenti si trovano sul versante orientale della valle, per la conformazione geologica del territorio costituito da starti inchinati di arenarie e scisti silicei magnesiaci. Durante le precipitazioni parte dell’acqua scola lungo il terreno e infiltrandosi negli strati della roccia raggiunge attraverso le fessurazioni naturali il versante opposto. In questo modo arrivano sul versante del Monte di Costia Grande e dopo una lunga depurazione attraverso letti rocciosi, sgorgano purissime nelle sorgenti della Valle delle Fonti.

 

Il fatto che la Valle Pisana sia carente di questo elemento fa si che queste siano da sempre considerate risorse preziosissime, tanto da portare nel 1500 la città di Pisa a rifornirsi a queste fonti. Nei primi periodi veniva raccolata l'acqua piovana in cisterne ma poi il Gran Duca di Toscana Cosimo I fece costruire le prime opere di canalizzazioni delle fonti più importanti. Il lavoro venne poi portato a termine dal figlio Gran Duca Ferdinando I,  così che nel 1595 le acque di Asciano arrivarono a rifornire Pisa. L'acquedotto mediceo parte dal Bottino di San Rocco e arriva fino alle mura di Pisa, con una lunghezza di 6 km e una condutura sopraelevata costituita da 934 archi equidistanti e decrescenti, costruiti in muratura mista di pietrame e laterizi.

 

Notevole importanza è la vegetazione, la quale è formata da ontani, sambuchi, olmi e piante rampicanti, mentre nel sottobosco si trovano felci, funghi nel periodo autunnale e piante adatte alle rocce come muchi e licheni. Numerosi sono i sentieri che attraversando la vallata consentono di scoprire le altre bellezza dei Monti Pisani. Tutti gli appassionati del trekking possono trovare percorsi segnati ed itinerari specifici per godersi gli spettacoli naturali di questo territorio.

San Giuliano Terme
Acque termali, natura e antiche pievi romaniche
Nella verdeggiante pianura tra i fiumi Serchio e Arno, alle pendici del Monte Pisano si trova San Giuliano Terme. Vi si trovano importanti sorgenti termali, un'estesa ed interessante rete di itinerari storico-naturalistici, ville storiche ,un'acquedotto mediceo che conserva pressoche' intatte le sue strutture, uno stupendo Parco Regionale di 24mila ettari, una pregevole architettura religiosa ...
Approfondiscikeyboard_backspace