account_balanceMusei

La Villa Medicea e il Museo Storico della Caccia e del Territorio di Cerreto Guidi

Alla scoperta della splendida dimora nobiliare voluta da Cosimo I de' Medici

Cerreto Guidi

La Villa Medicea di Cerreto Guidi, dichiarata dall’Unesco Patrimonio mondiale dell’Umanità insieme alle altre residenze dei Medici in Toscana, fu edificata intorno al 1556 per volontà di Cosimo I, come residenza di caccia e presidio territoriale vicino al Padule di Fucecchio, la zona paludosa che era molto ricca di selvaggina.

Il progetto dell'edificio, caratterizzato dalle particolarissime rampe d'accesso “a scalera” in mattoni, dalla forma a zig-zag, è attribuito all’architetto Bernardo Buontalenti.
All'interno della Villa si possono ammirare diversi ritratti della famiglia Medici e mobili pregiati di varia epoca e provenienza. I rapporti della villa con l'habitat del Padule sono illustrati da mappe e plastici.
Il giardino della Villa Medicea
Il giardino della Villa Medicea

Inoltre la Villa ospita al primo piano il Museo Storico della Caccia e del Territorio, una raccolta di armi, principalmente da caccia e da tiro dal XVII al XIX secolo, in parte provenienti dall'eredità Bardini, in parte da depositi, donazioni e prestiti temporanei. In alcune sale sono visibili degli affreschi decorativi risalenti soprattutto al periodo tardo neoclassico, così come la veduta con rovine che si trova nella loggia settentrionale.

Info: polomusealetoscana.it

Cerreto Guidi
Dimore storiche immerse nel Montalbano
Cerreto Guidi si estende in un territorio collinare prevalentemente agricolo, ricco ancora delle tradizionali coltivazioni della vite e dell’olivo. Sullo sfondo di una campagna curata e conservatasi nel tempo, case coloniche, fattorie, ville e chiesette rimandano a presenze tipiche del paesaggio collinare toscano. Le prime testimonianze storiche relative a Cerreto Guidi risalgono al 780. ...
Approfondiscikeyboard_backspace