Civitella Paganico: la Badia Ardenghesca Foto: © Giulia Marrucchi
Luoghi di culto

Civitella Paganico: la Badia Ardenghesca

Uno degli esempi più belli di architettura romanica della Maremma

Civitella Paganico

A pochi chilometri da Civitella Marittima, lungo la strada che da Grosseto porta a Siena, si trova l’antico monastero conosciuto come Badia Ardenghesca o Badia al Lanzo, poiché eretto in prossimità dell’omonimo torrente.Fondato dalla potente famiglia degli Ardengheschi all’inizio del XII secolo, rappresenta uno dei più begli esempi di architettura romanica della Maremma. Il monastero, che si trovava lungo la cosiddetta “Via del Sale” che da Siena, attraversando Paganico, conduceva fino a Port’Ercole, a metà del XV secolo era già abbandonato e tutti i suoi beni erano passati agli Agostiniani del convento senese di Santa Maria degli Angeli. Gli edifici caddero così in rovina, fino a scomparire quasi del tutto. Oggi l’edificio meglio conservato è la chiesa, in parte recuperata da restauri avvenuti nel 1967. L’edificio conserva la sola navata centrale e la facciata relativa all’impianto più antico e presenta una decorazione molto simile a quella della celebre Abbazia di Sant’Antimo. In particolare sono degni di nota i capitelli delle colonne che fiancheggiano il portale, adorni di figure mostruose e singolari figure di animali.



Foto: © Giulia Marrucchi

Civitella Paganico
Un tempo luogo di pedaggi per i viaggiatori, oggi è un grazioso angolo di Maremma dove ogni settembre si svolge la “Corsa delle rane"
Civitella Marittima, capoluogo del Comune di Civitella-Paganico, è un caratteristico paese che sorge un colle ammantato di cipressi e olivi e da dove lo sguardo può scrutare lontani orizzonti verso la pianura maremmana e il litorale tirrenico. ...
Approfondiscikeyboard_backspace