Badia San Pietro a Camaiore
Luoghi di culto

Badia di San Pietro a Camaiore

Fondata nel VII sec. da monaci Benedettini è stata a lungo punto di riferimento lungo la Via Francigena

Via XX Settembre, 63

Fondata nel VII sec. da monaci Benedettini, la Badia  di San Pietro  con il suo complesso monastico circondato da mura, è stata a lungo punto di riferimento sull'itinerario della Via Francigena.

Ultima parte rimasta dell'omonimo monastero benedettino sorto attorno al 761 lungo la Via Francigena. Nonostante numerose integrazioni e riedificazioni anche recenti, seguite ai numerosi eventi sismici occorsi, l'impianto è rimasto quello originale romanico-benedettino e l'accesso avviene ancora attraverso l'antica porta del convento, oggi l'unica traccia sopravvissuta del complesso monastico.

Inserita lungo l'asse viario che collega Lucca a Luni, la Chiesa è sempre stata individuata come luogo di straordinaria importanza logistica.

Della struttura primitiva oggi possiamo osservare l' austero impianto edificatorio a tre navate; restano assolutamente originali l'abside e la parte bassa della facciata. Degno di nota, l'organo seicentesco, di fattura tedesca tipo "bachiano", caratteristico per le sue peculiarità timbriche e costruttive, che ogni anno è al centro della scena per il festival Organistico Internazionale "Città di Camaiore" che si svolge nella Badia a luglio-agosto.
 

Camaiore
Borghi, pievi ed abbazie tra mare ed Alpi Apuane
Adagiata in un’ampia conca ai piedi della Alpi Apuane, Camaiore è una città di antica fondazione e deve le sue origini ai Romani che, dopo aver fondato Lucca, realizzarono alcuni avamposti alle pendici del Monte Prana. Tra questi c’era Camaiore, che deve infatti il suo nome all’antico toponimo Campus Major, con cui si identificava l’ampia pianura che collega Lucca al porto di Luni. ...
Approfondiscikeyboard_backspace