Convento Sacro, Monte San Vivaldo
Luoghi di culto

Convento Sacro Monte di San Vivaldo, Montaione

Il Sacro Monte è detto anche Gerusalemme poiché riproduce, in scala ridotta, i luoghi della Città Santa

Loc. San Vivaldo

Il complesso francescano di San Vivaldo fu edificato fra fitti boschi nel luogo dove il beato Vivaldo Stricchi visse la sua vita da eremita all'inizio del XIV secolo. Al posto del castagno nel cui tronco venne ritrovato il corpo di Vivaldo, nel 1320 fu costruita una chiesetta, che fu successivamente ingrandita e che passò nel 1497 ai frati francescani minori che costruirono un monastero. Accanto a questo fu realizzato, fra il 1500 e il 1515, un Sacro Monte ideato da padre Tommaso da Firenze, composto di 34 cappelle, di cui oggi rimangono solo 17, all'interno delle quali sono rilievi in terracotta policroma raffiguranti episodi della vita di Cristo. Il Sacro Monte è detto anche Gerusalemme poiché riproduce, in scala ridotta, i luoghi della Città Santa. All'interno del percorso il Comune di Montaione ha realizzato una mostra permanente che illustra le caratteristiche del luogo in rapporto a Gerusalemme.

Convento Sacro Monte di San Vivaldo
Loc. San Vivaldo - Montaione
Telefono: 0571 680114

(Articolo a cura dell' APT di Firenze)

Montaione
Un antico borgo perfetto per gli amanti del turismo green, nelle sue campagne si cela la "gerusalemme di toscana"
Il borgo di Montaione prese nome da Allone di Lucca, e già in epoca medievale era citato come Mons Allonis. Sin dal 1200 Montaione era nota per l’arte della lavorazione del vetro, da qui diffusa in tutta la Valdelsa. Nel 1257 la cittadina fu coinvolta nelle guerre fra San Gimignano, Volterra e San Miniato, ma gravitò prevalentemente nell’orbita di Firenze. ...
Approfondiscikeyboard_backspace