Chiesa del Carmine
Luoghi di culto

Chiesa del Carmine

La facciata presenta un timpano in cui è collocata una scultura della Beata Vergine della Rosa

Via Loris Giorgi

La chiesa fu costruita tra il Cinquecento e il Seicento; nell’interno si notano l’altare maggiore, dedicato alla Vergine del Carmelo (in marmi policromi con dipinto del XVI secolo) e l’altare dedicato a S. Maria Maddalena dei Pazzi (XVI secolo).

È posta davanti al luogo ove sorgeva l'antica porta a mare della cinta medievale, ovvero presso l'imbocco attuale di via Santa Maria. Fu concepita come fondale scenografico dell'antica strada che costituiva, con buona probabilità, il nucleo più antico di Carrara.

La facciata presenta un timpano in cui è collocata una scultura della Beata Vergine della Rosa, eseguita nei primissimi anni del '500 dallo spagnolo Bartolomeo Ordonez.

La chiesa è ad una sola navata, con quattro pregevoli altari ricchi di intagli marmorei, tra di essi, quello dedicato a Maria Maddalena De' Pazzi fu eretto nel 1685 a spese del conte Francesco Maria Diana.

Carrara
Da non perdere il Castello Malaspina e il parco delle Alpi Apuane
Se Carrara è da sempre conosciuta come la città del marmo un motivo c’è. L’identità di questo antico centro legata ai monti quanto al vicino Mar Ligure, sono da sempre legate alla pietra limpida che si estrae dalle cave presenti in questa zona sin dall’epoca romana. ...
Approfondiscikeyboard_backspace