???.icon?????????

Leonardo e la Battaglia di Anghiari

Spiegare l'opera ai bambini

La Battaglia di Anghiari fu combattuta il 29 Giugno 1440, sotto le mura del paese, tra i Milanesi e i Fiorentini e quest’ultimi risultarono vincitori. La battaglia sarebbe stata sicuramente dimenticata dalla storia se i Magistrati di Firenze, per decorare le sale di Palazzo Vecchio con pitture che ricordassero le principali imprese della Repubblica, non avessero affidato a Leonardo da Vinci, il compito di dipingerla. Danneggiato da un artificioso processo di essiccamento, il dipinto, incompiuto, andò distrutto per far posto alle decorazioni del Vasari.

Ad Anghiari però è possibile conoscere tutti i segreti della battaglia e dell’opera di Leonardo, attraverso dei laboratori curiosi e pratici, che permettono di capirne il significato in maniera attiva.   

Ecco alcune attività:

LEONARDO E LA BATTAGLIA, IL MISTERO DEI MISTERI

Dalle più recenti scoperte alle più antiche testimonianze sul perduto affresco di Leonardo da Vinci, la Battaglia di Anghiari, guidati da un esperto attraverso i meandri del più intricato dei misteri della storia dell’arte.

I LUOGHI DELLA BATTAGLIA DI ANGHIARI

Leonardo da Vinci l’ha dipinta e resa immortale, ma è la storia ad avercela data come protagonista dell’arte mondiale. Anghiari e i suoi luoghi: paesaggio immutato dal 1440, presenza viva del Rinascimento, oggi.

 

Musei e luoghi sede delle attività:

Anghiari:

MUSEO DELLA BATTAGLIA DI ANGHIARI

LUOGHI DELLA BATTAGLIA DI ANGHIARI


Numero partecipanti, durata e costo: da concordare.

Attività adatte per gruppi e per famiglie.

 

Per maggiori informazioni su queste e su tutte le altre attività per famiglie:

Ufficio Turistico Valtiberina Toscana

Tel. +39 0575 – 740536

info@valtiberinaintoscana.it 

www.valtiberinaintoscana.it

Anghiari
A medieval walled town immersed in the splendid landscape of the Tiber Valley
"Anghiari is a place that reveals its own enchantment only by degrees, and even then, only to the traveller who wants to explore and use their own eyes", wrote Harold Donaldson Eberlein, crossing the Upper Tiber Valley in 1929. Nothing could be truer, because Anghiari, like the rest of Tuscany, is a place to discover. ...
Morekeyboard_backspace