Monte Falterona
natureNaturalistic attractions

Il Monte Falterona

Nel Parco Naturale delle Foreste Casentinesi si innalza il monte che era sacro per gli etruschi

San Godenzo

Il gruppo del Falterona è il complesso montuoso più importante del Parco  Naturale delle Foreste Casentinesi e, proprio nel versante fiorentino dell'area protetta, si presenta in modo maestoso e selvaggio. La forte valenza del monte, non solo a livello naturalistico, ma anche religioso, viene rivelata anche dal nome di origine etrusca (Fal truna = Trono degli Dei o Principio del Cielo).
Nel corso del Medioevo il monte è appartenuto ai Conti Guidi e fu nel 1335 che dalle sue pendici si staccò l'enorme frana che mise in crisi per oltre sei mesi la lavorazione della lana a Firenze. Successivamente Firenze stessa si impossessò del territorio, facendo di Castagno un Comune, con tanto di Statuti, approvati nel 1442: una regola in cui si organizzano i rapporti tra gli uomini e quelli tra l'uomo e la natura.
Il Centro Visita affronta il tema della montagna sotto molteplici aspetti: nello spazio sui "Viaggiatori celebri", si ripercorrono i viaggi storici degli Etruschi, di Dante, di Dino Campana, per finire alle truppe alleate; nello spazio su "Anatomia della montagna", si analizza fisicamente la montagna, con un plastico interattivo, una colonna stratigrafica e alcuni pannelli sulla geologia e sulla celebre frana del '300; nella stanza della "Civiltà del castagno" si ripercorrono le storie degli abitanti di Castagno, il loro rapporto con la coltivazione del castagno, e le possibilità di sviluppo economiche legate al marrone del Mugello IGP e alle moderne tecniche di castanicoltura. In una piccola stanza, ("stanza delle suggestioni") si può assistere ad una breve ed emozionante proiezione sulla montagna e sulle stagioni del castagneto.
Al piano superiore uno spazio è aperto ai gruppi ed alle scolaresche, con la possibilità di utilizzare computer, proiettori ed altri strumenti di comunicazione.

San Godenzo
The municipality of San Godenzo is the largest in the Val di Sieve
To the pilgrim of the 20th century who wants to visit the municipality of San Godenzo, all they would need to do is drive along the state road to see the Benedictine Abbey, lit up by an autumn sunset and the many colours of the mountain to catch these breathtaking views. An atmosphere, almost suspended in time and space, is that which awaits the visitor to San Godenzo. ...
Morekeyboard_backspace